Prestazioni / Modulistica

I lavoratori iscritti dovranno inviare alla Cassa Edile di Novara il modulo di richiesta di rimborso per le seguenti prestazioni:
 

 

1 - TRATTAMENTO INTEGRATIVO MALATTIA (art. 27 vigente C.C.N.L.)


(art. 27 vigente C.C.N.L.)
Durante l'assenza per malattia, nei limiti della conservazione del posto, l'operaio non in prova, ha diritto di ricevere in busta paga, per ogni giornata di malattia, escluse domeniche e festività, il trattamento economico contrattualmente determinato e riportato in apposite tabelle, reperibili presso la Cassa Edile, le imprese e le Organizzazioni Sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori.
Gli importi giornalieri variano a seconda della qualifica del lavoratore e costituiscono salario a tutti gli effetti, per impresa e lavoratore, che dovranno quindi sostenere gli oneri relativi a contributi previdenziali (INPS) e ritenute fiscali (IRPEF).


Le quote giornaliere vengono rivalutate al variare delle situazioni contrattuali.
Il trattamento economico giornaliero è pari all'importo che risulta moltiplicando le quote orarie della retribuzione costituita dal minimo di paga base, dalla indennità territoriale di settore, dall'indennità di contingenza e dall'indennità di mensa (come da vigente contratto integrativo l'indennità di mensa fa parte degli elementi che costituiscono la retribuzione da adottare in caso di malattia), per il numero di ore corrispondente alla divisione per sei dell'orario contrattuale settimanale in vigore nella circoscrizione durante l'assenza per malattia.

 

A decorrere dal 1° gennaio 2013 e fino al 31 ottobre 2019 le quote orarie sono calcolate applicando alla retribuzione oraria i seguenti coefficienti:

1) se la malattia non supera i 3 giorni di calendario i giorni da integrare sono:

  • dal 1° al 3° al 100% solo per il primo evento integrabile per anno solare
  • dal 1° al 3° nessuna integrazione a partire dal 2° evento integrabile verificatosi nell'anno solare

2) se la malattia supera i 3 giorni ma non va oltre i 6 giorni di calendario, i giorni da integrare sono :

  • dal 1° al 3° al 100% solo per il primo evento integrabile per anno solare
  • dal 1° al 3° nessuna integrazione a partire dal 2° evento integrabile verificatosi nell'anno solare
  • dal 4° al 20° con il coeff. 0,330

3) se la malattia supera i 6 ma non va oltre i 12, i giorni da integrare sono:

  • dal 1° al 3° al 100% solo per il primo evento integrabile per anno solare
  • dal 1° al 3° con coeff. 0,500 a partire dal 2° evento integrabile verificatosi nell'anno solare
  • dal 4° al 20° con coeff. 0,330

4) se la malattia supera i 12 giorni di calendario, i giorni da integrare sono:

  • dal 1° al 3° con coeff. 1,000
  • dal 4° al 20° con coeff. 0,330
  • dal 21° al 180° con coeff. 0,107
  • dal 181° al 270° con coeff. 0,500 (per le sole giornate non indennizzate dall'INPS).
  • dal 181° al 365° con coeff. 0,500 (per le sole giornate non indennizzate dall'INPS) per i lavoratori con una

anzianità superiore a 3 anni e mezzo

Riepilogo schema calcolo anticipazione malattia :
(p.b. + ITS + cont. + mensa) x 40:6 x coeff. x n° gg

APPRENDISTI
All'apprendista non in prova è dovuto un trattamento economico giornaliero pari all'importo che risulta moltiplicando le quote orarie costituite dal minimo di paga base, dalla indennità territoriale di settore, dall'indennità di contingenza e dalla mensa per il numero di ore corrispondente alla divisione per sei dell'orario contrattuale settimanale in vigore nella circoscrizione durante l'assenza per malattia.
A decorrere dal 1° Gennaio 2007 le quote orarie sono calcolate applicando alla retribuzione oraria gli stessi coefficienti utilizzati per il conteggio dell’integrazione di malattia degli operai.
 

 
2 - TRATTAMENTO INTEGRATIVO INFORTUNIO E MALATTIA PROFESSIONALE
(art. 28 vigente c.c.n.l.)
Durante l'assenza per infortunio o mal.prof., nei limiti della conservazione del posto, l'operaio non in prova, ha diritto di ricevere in busta paga, per ogni giornata di infortunio o mal.prof. incluse domeniche e festività, il trattamento economico contrattualmente determinato e riportato in apposite tabelle, reperibili presso la Cassa Edile, le imprese e le Organizzazioni Sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori.
Gli importi giornalieri variano a seconda della qualifica del lavoratore e costituiscono salario a tutti gli effetti, per impresa e lavoratore, che dovranno quindi sostenere gli oneri relativi a contributi previdenziali (INPS) e ritenute fiscali (IRPEF).
Le quote giornaliere vengono rivalutate al modificarsi delle situazioni contrattuali.
Il trattamento economico giornaliero è pari all'importo che risulta moltiplicando le quote orarie della retribuzione costituita dal minimo di paga base, dalla indennità territoriale di settore, dall’indennità di contingenza e dall'indennità di mensa, (come da vigente contratto integrativo l'indennità di mensa fa parte degli elementi che costituiscono la retribuzione da adottare in caso di infortunio o mal.prof.) per il numero di ore corrispondente alla divisione per sette dell'orario contrattuale settimanale in vigore nella circoscrizione durante l'assenza per infortunio e malattia professionale.
Le quote orarie di cui al comma precedente sono calcolate applicando alla retribuzione oraria come sopra specificata i seguenti coefficienti:
  • dal 1° al 90° giorno di assenza : coeff. 0.234
  • dal 91° giorno di assenza in poi : coeff. 0.045

Dal 91° giorno di infortunio o malattia professionale in poi, le quote subiscono una drastica riduzione per il più consistente intervento dell'INAIL.
Riepilogo schema calcolo anticipazione inf./mp.:
(p.b. + ITS + cont. + mensa) x 40:7 x coeff. x n° gg

 

APPRENDISTI
All'apprendista non in prova è dovuto un trattamento economico giornaliero variabile a seconda del semestre di apprendistato. Il trattamento economico giornaliero è pari all'importo che risulta moltiplicando le quote orarie costituite dal minimo di paga base, dalla indennità territoriale di settore, dall'indennità di contingenza e dalla mensa per il numero di ore corrispondente alla divisione per sette dell'orario contrattuale settimanale in vigore nella circoscrizione durante l'assenza per infortunio e malattia professionale.
I coefficienti sono gli stessi di quelli adottati per gli altri operai, vale a dire :

  • dal 1° al 90° giorno di assenza: coeff. 0.234
  • dal 91° giorno di assenza in poi: coeff. 0.045


Riepilogo schema calcolo anticipazione inf./mp:
(p.b. + ITS + cont. + mensa) x 40:7 x coeff. x n° gg


3 - BORSE DI STUDIO

La Cassa Edile di Mutualità e di Assistenza di Novara e il S.E.N.For.S. indicono per l’anno scolastico 2016/2017 un concorso per l’assegnazione di borse di studio che verranno assegnate nell’esercizio 2017/2018 fino a concorrenza della somma massima complessiva di € 20.000,00 secondo i criteri dell’apposito bando annuale, che verrà pubblicato sul sito della Cassa Edile di Novara (www.cassaedilenovara.it) e disponibile presso gli uffici della Cassa Edile di Novara, entro il 31 gennaio di ogni anno.

 

Le borse di studio sono riservate a lavoratori studenti e a figli (o equiparati fiscalmente a figli) a carico di lavoratori regolarmente iscritti presso la Cassa Edile di Mutualità e di Assistenza di Novara che:

-        alla data di inoltro della domanda possano vantare almeno sei mesi di contribuzione regolarmente versati in Cassa Edile di Novara nell’anno edile precedente (1° ottobre – 30 settembre)

-        nell’anno scolastico precedente alla data di inoltro della domanda abbiano frequentato o abbiano conseguito la laurea o il diploma presso Università, Scuole Superiori, Scuole Professionali, Scuole Medie (in quest’ultimo caso è necessario essere iscritti al 1° anno di Scuola Superiore)

Per essere ammessi al presente concorso gli interessati dovranno far pervenire la domanda alla Cassa Edile di Novara, Viale Manzoni 18, entro le 24.00 del giorno 31 maggio 2019. Le domande potranno essere spedite a mezzo P.E.C. (all’indirizzo NO00@infopec.cassaedile.it), posta raccomandata (anche a mano presso gli uffici della Cassa Edile negli orari di apertura al pubblico) o tramite fax al n. 0321625657; come data consegna verrà presa in considerazione quella risultante dalla ricevuta di avvenuta consegna per le domande inoltrate via P.E.C., dal timbro dell’ufficio postale di partenza per le domande spedita tramite posta, del timbro di protocollo della ricevuta rilasciata dalla Cassa Edile per le domande consegnate presso gli uffici dell’Ente e dalla data di ricezione del fax.

 

L’assegnazione della borsa di studio sarà effettuata direttamente allo studente, senza l’applicazione della ritenuta d’acconto qualora lo stesso dichiari di non essere percettore di alcun reddito assimilato a quello di lavoratore dipendente.

4 - COLONIA MARINA E MONTANA

Compatibilmente con le disponibilità di bilancio, la Cassa Edile organizza annualmente l'invio alla colonia marina e montana dei figli degli operai iscritti dipendenti da imprese in regola con i versamenti contributivi.
 


DOCUMENTAZIONE RICHIESTA:

stato di famiglia

PRESENTAZIONE DOMANDA
Domanda da redigere su modulo rilasciato dalla Cassa Edile da inviare alla stessa Cassa Edile entro il 31 Marzo di ogni anno (proroga al 31 maggio per il 2019).

 


5 - SUSSIDI STRAORDINARI

a) Sussidio straordinario:
In caso di particolari documentate condizioni di bisogno, non previste dai precedenti articoli, la Cassa Edile potrà concedere sussidi straordinari.

b) Sussidio straordinario per TBC :
In caso di TBC è previsto l'erogazione di un sussidio straordinario sulla base di una documentazione comprovante lo stato di malattia non comune.

L'entità dei suddetti sussidi non è preventivamente fissata, ma viene di volta in volta stabilita dal Comitato di Presidenza della Cassa Edile che esaminerà, secondo le norme del regolamento, le domande presentate dagli interessati.

Documentazione richiesta :
  • domanda in carta semplice.
  • documentazione medica comprovante lo stato generale di salute
  • modello CUD del lavoratore iscritto alla Cassa Edile.
  • modello CUD di tutti i familiari a carico del lavoratore(se ricorre la condizione).
  • stato di famiglia

6 - ASSEGNO FUNERARIO
In caso di decesso di un lavoratore regolarmente iscritto, la Cassa Edile eroga al coniuge, o in mancanza di questi, agli eredi risultanti dall'atto notorio, l'importo di €. 568,10.
Documentazione richiesta:
- domanda in carta libera indirizzata in Cassa Edile
- certificato di morte del lavoratore
- atto notorio
- stato di famiglia
- eventuale delega per intestazione assegno ad unico beneficiario per i maggiorenni, decreto del Giudice
Tutelare se esistono minori

Il Comitato di Gestione, in relazione alle disponibilità di bilancio, può interrompere tale forma di assistenza.

7 - RIMBORSO SPESE PER

- protesi dentarie
- protesi acustiche
- protesi ortopediche (arti artificiali)
- lenti per occhiali o lenti a contatto
- montature occhiali

All'operaio dipendente da una impresa iscritta in Cassa Edile in regola con i versamenti contributivi, il quale possa far valere almeno 1800 ore di lavoro ordinario effettivamente prestato presso la Cassa Edile di Novara, sarà riconosciuto, su presentazione di regolare certificazione medica e certificazione fiscale, un parziale rimborso spese per :

 

TIPO PRESTAZIONE % RIMBORSO LIMITE RIMBORSATO
PROTESI DENTARIE 50 % € 1.050,00    per anno solare
PROTESI ACUSTICHE 50 % € 656,25       per anno solare
PROTESI ORTOPEDICHE 50 % € 2.668,75    per anno solare
LENTI O LENTI A CONTATTO 50 % € 306,25       per anno solare
MONTATURE OCCHIALI 50 %

€ 175,00       per anno solare


Documentazione richiesta :
- prescrizione medica
- fattura in originale intestata al lavoratore iscritto in Cassa Edile

Presentazione domanda (entro 20 giorni dalla data fattura):
direttamente in Cassa Edile o tramite impresa.

A seguito dell’Accordo Territoriale del 15.12.1998, fra le parti sociali, i rimborsi verranno erogati entro un tetto mobile proporzionato al numero medio dei lavoratori iscritti in Cassa Edile su base annua.


8 - PRESTAZIONE ECONOMICA PER HANDICAP FISICO PSICHICO
All'operaio dipendente da una impresa iscritta in Cassa Edile in regola con i versamenti contributivi, il quale possa far valere almeno 2100 ore di lavoro ordinario effettivamente prestato presso la Cassa Edile di Novara che abbia a carico figli minorenni che:
- in relazione ad handicap psichico fisico adeguatamente certificato dal Servizio Sanitario Nazionale non siano in grado di compiere gli atti quotidiani della vita ed abbisognino di un'assistenza continua.
- non siano titolari di indennità di accompagnamento da parte dei Servizi Pubblici

Viene riconosciuta una prestazione economica, su base annua, secondo i criteri di seguito specificati.

1) La prestazione viene erogata dalla Cassa Edile nel mese di Settembre di ogni anno sulla base delle richieste pervenute all'Istituto nel periodo 1° settembre - 31 agosto precedente.

2) L'importo della prestazione sarà determinato in relazione al numero delle richieste pervenute nel periodo di competenza, nei limiti di un massimale per titolo di spesa preventivamente approvato ed iscritto a bilancio della Cassa Edile.

9 - ASSEGNO FAMIGLIA

All'operaio, dipendente da una impresa iscritta in Cassa Edile in regola con i versamenti contributivi, che perde il diritto all’assegno per il nucleo familiare, a seguito di lunga assenza per evento di malattia o infortunio, viene erogato un “Assegno famiglia” di importo lordo pari all’assegno per il nucleo familiare non più percepito.

Documentazione richiesta: copia della documentazione attestante il diritto del lavoratore a percepire dall’INPS l’assegno per il nucleo familiare

Presentazione domanda: entro 30 giorni dalla chiusura dell’evento malattia o infortunio.


10 - EDILCARD 2008/2009

EDILCARD è un servizio fornito gratuitamente dalla Cassa Edile a tutti gli iscritti, sulla base degli accordi stipulati dall’Associazione dei datori di lavoro e dei lavoratori della categoria. 

Per informazioni relative alle assistenze fornite da Edilcard contattare la Cassa Edile.

Con accordo stipulato con la società Unipol assicurazioni è stato istituito all’interno delle prestazioni fornite da Edilcard il “Fondo nazionale rimborso spese sanitarie da infortunio”.

Il fondo garantirà, attraverso la società assicuratrice, il rimborso delle spese sanitarie sostenute dal lavoratore in conseguenza di infortunio professionale o extraprofessionale e qui di seguito elencate:

 

RIMBORSO SPESE SANITARIE SOSTENUTE IN CONSEGUENZA DI INFORTUNIO PROFESSIONALE O EXTRAPROFESSIONALE

  • STRUTTURE SANITARIE PRIVATE
  • Rimborso fino a € 1.000,00 (se iscritto a PREVEDI € 2.000,00) con franchigia di € 30,00
  • STRUTTURE SANITARIE PUBBLICHE
  • Rimborso integrale del ticket senza franchigia
  • PRESTAZIONI RICONOSCIUTE:
  • accertamenti diagnostici
  • accertamenti medico legali (esclusi quelli previsti al punto 2.15 – controversie – delle Condizioni Generali di Assicurazione)
  • visite mediche e specialistiche
  • onorari del chirurgo e di ogni altro componente l’equipe operatoria
  • diritti di sala operatoria
  • materiale di intervento
  • apparecchi protesici o terapeutici applicati durante l’intervento chirurgico
  • trasporto dell’assicurato in ambulanza all’istituto di cura o all’ambulatorio e viceversa
  • cure mediche fisioterapiche e trattamenti fisioterapici rieducativi
  • acquisto, noleggio o affitto di apparecchi terapeutici o di apparecchi protesici di qualsiasi tipo (escluse le protesi dentarie) 

 

INDENNITA’ PER INFORTUNIO PROFESSIONALE

PRESTAZIONI RICONOSCIUTE:

  • Ricovero ospedaliero di almeno 15 giorni € 1.500,00 (se iscritto a PREVEDI € 3.000,00)
  • Ricovero ospedaliero di almeno 30 giorni € 2.000,00 (se iscritto a PREVEDI € 4.000,00)
  • Invalidità permanente superiore al 50% € 5.000,00 (se iscritto a PREVEDI € 10.000,00)
  • (spetta la differenza nel caso in cui il lavoratore abbia già usufruito dell’indennità di ricovero)
  • Decesso del lavoratore € 1.500,00 (se iscritto a PREVEDI € 3.000,00)
  • Gravi danni apparato dentale  - rimborso spese odontoiatriche autorizzate  fino a € 7.500,00

 COPERTURA SPESE PER RIABILITAZIONE NEUROMOTORIA

  • Gratuità trattamento e cure riabilitative presso istituto di cura convenzionato
  • Diaria dell’accompagnatore:
  • - € 50,00 al giorno (max gg. 90) qualora risieda fuori dalla
  • provincia  ove è ubicata la struttura riabilitativa ma all’interno della stessa regione
  • - gratuità totale con vitto e alloggio se residente fuori regione

SPESE DI TRASPORTO

Rimborso forfetario di:
€ 500,00 se residente nella stessa regione ove si effettuano le cure riabilitative
€ 1.000,00 se residente fuori regione

 Termine per la denuncia dei sinistri:
30 giugno dell’anno successivo a quello dell’accadimento

Termine per il pagamento dei sinistri:
gg.  210 dalla data di denuncia

 

11 - ASSICURAZIONE PER INFORTUNI EXTRAPROFESSIONALI

La Cassa Edile ha stipulato con una Compagnia di Assicurazioni una polizza di assicurazione cumulativa contro gli infortuni extraprofessionali a favore di tutti gli operai dipendenti da imprese in regola con i versamenti contributivi.
La garanzia si intende prestata per tutti gli infortuni che gli assicurati subiscono nello svolgimento di ogni normale attività della comune vita privata e che non abbia carattere professionale.

Ogni lavoratore iscritto alla Cassa Edile di Novara è assicurato fino alla concorrenza di :
 

  • €. 15.493,70 in caso di morte
  • €. 25.822,84 in caso di invalidità permanente


La denuncia del sinistro deve essere presentata in carta libera alla Cassa Edile entro 30 giorni, specificando la dinamica del sinistro.